Johnson & Johnson sigla accordi con Enel Gp per sviluppare eolico e solare in Ue

L’obiettivo di Johnson & Johnson di ottenere energia da fonti rinnovabili, fanno sapere ancora dall’azienda, « è in linea con i suoi health for humanity goals; in particolare, il suo impegno a rifornirsi per il 100% dell’energia elettrica dell’azienda da fonti rinnovabili entro il 2025 e a raggiungere la carbon neutrality nelle sue operazioni globali entro il 2030».

Massimo Scaccabarozzi, presidente di Janssen Italia e head of external affairs di Johnson & Johnson Italia, sottolinea che «da decenni il gruppo Johnson & Johnson si impegna a favore dell’ambiente in tutto il mondo. Siamo molto orgogliosi di questi nuovi accordi con Enel Green Power perché rappresentano, per noi, un passo avanti importante per raggiungere i traguardi che ci siamo prefissati e, insieme ad altri accordi precedentemente siglati dall’azienda, ci permetteranno presto di approvvigionarci dell’equivalente del 100% dell’energia elettrica per l’Europa da fonti “verdi”».

Tecnologie innovative

Inoltre, prosegue Scaccabarozzi, «continuiamo a impiegare tecnologie e tecniche innovative per ridurre la quantità di energia necessaria per gestire le nostre operazioni globali. Le iniziative di efficienza energetica nei nostri laboratori di ricerca e sviluppo, impianti di produzione, magazzini e uffici ci hanno permesso di evitare, ad oggi, 300 tonnellate di emissioni all’anno».

In generale, aggiunge, «le imprese nel settore del pharma segnalano unaforte coerenza con le priorità del G20, che considerano, tra le missioni globali, anche la transizione ecologica. A dimostrazione di questo, in Italia, le aziende farmaceutiche hanno ridotto del 59% i consumi energetici in 10 anni, rispetto a una media manifatturiera pari al 17%. Anche Johnson & Johnson, l’impresa del settore salute più grande e più ramificata al mondo, segue questo trend, incluso nelle attività che porta avanti nel nostro Paese».

Le sedi in Italia, che saranno impattate da questi nuovi accordi « e che quindi potranno presto sfruttare al 100% energia elettrica da fonti rinnovabili – conclude Scaccabarozzi – riguardano tutte e tre le aree di business dell’azienda: saranno lo stabilimento farmaceutico di Janssen a Latina e la sede di Cologno (Milano), il sito di Medical Devices di Pratica di Mare e il plant del business Consumer a Pomezia».

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *