Balzo dei ricavi per Tonitto 1939: +40% nel primo semestre

L’internazionalizzazione premia i conti di Tonitto 1939, Pmi ligure leader italiano nella produzione di sorbetti. Il primo semestre 2021 ha visto il balzo (+40%) dei ricavi dell’azienda che mette a segno la migliore performance nella storia dell’azienda. Un risultato centrato grazie al +80% del fatturato legato all’export spedendo gelati e sorbetti in 30 paesi tra cui la Cina. Tra non molto verrà finalizzata una partnership con realtà del Nord Europa. Prosegue così la strategia varata nel 2019 che prevede il raddoppio dei ricavi entro il 2023. Il portafoglio clienti ha visto l’ingresso di una ventina tra clienti e partner. Così il mercato italiano, che vale il 60% dell’intero fatturato, nel periodo è cresciuto del 20% mentre le esportazioni, pari al 40% dei ricavi, hanno visto una crescita dell’80%. In particolare a giugno ha fatto registrare numeri importanti, toccando quota +70% rispetto al 2020. Un processo di sviluppo costante e continuo per la Pmi con sede a Campi (Genova) e di proprietà da tre generazioni della famiglia Dovo, legato soprattutto alla forza e alla fedeltà della sua community di consumatori.

Nell’ultimo anno Tonitto 1939 è passata da un percorso di internazionalizzazione del marchio che ha permesso all’azienda di approdare anche sulla piattaforma Alibaba, a una trasformazione digitale all’interno di un processo di industria 4.0, fino ad arrivare a una costante innovazione sul portafoglio prodotti e a nuove collaborazioni come quella con l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e l’Ospedale Gaslini di Genova.«Abbiamo intrapreso una rivoluzione positiva all’interno dell’azienda, che tocca tutti i settori non solo quello produttivo – sottolinea Luca Dovo, ad Tonitto 1939 -. I risultati raggiunti ci stanno dando ragione e oltre a tutti i nostri dipendenti non possiamo che ringraziare l’intera community Tonitto, sempre più fedele negli anni che ha contribuito in maniera fondamentale a ottenere questi traguardi.

Ci auguriamo che, continuando a mantenere le nostre tradizioni, utilizzando materie prime di alta qualità e investendo costantemente in ricerca & sviluppo, la seconda parte dell’anno possa consolidare trend di crescita importanti che possano essere anche superiori alle aspettative facendoci così avvicinare agli obiettivi fissati con il nostro piano strategico quadriennale». Si cerca di accelerare sull’internazionalizzazione. «Siamo attivi su diversi fronti a livello mondiale e in particolare ci stiamo muovendo per finalizzare un progetto di ampio respiro legato a partnership commerciali e distributive nel Nord Europa che coinvolgerà Danimarca, Svezia e Norvegia – aggiunge Alberto Piscioneri, sales & marketing director dell’aziende -. In più abbiamo da poco dato un’ulteriore accelerata alla digitalizzazione dell’azienda aprendo un online shop dove poter acquistare i prodotti Tonitto 1939 e siamo pronti a ritornare in presenza alle fiere di settore, su tutte Anuga in programma da ottobre a Colonia e Plma ad Amsterdam il prossimo dicembre». Sul fronte italiano c’è il completamento distributivo attraverso clienti nazionali e importanti player locali legati al Sud Italia. In questa logica si collocano l’allargamento nel mondo Cooperativo con il Sorbetto in Coop Alleanza 3.0 e l’ingresso in Carrefour Italia con il gelato Linea; in più il consolidamento di interventi avviati con importanti realtà come Maiora in Puglia e Arena in Sicilia già dal 2020 e nuove partnership con altri importanti retailers.

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *